Divieto d'infanzia. Psichiatria, controllo, profitto

Leggi il libro di Divieto d'infanzia. Psichiatria, controllo, profitto direttamente nel tuo browser. Scarica il libro di Divieto d'infanzia. Psichiatria, controllo, profitto in formato PDF sul tuo smartphone. E molto altro ancora su secchiarapita.it.
AUTORE
Chiara Gazzola,Sebastiano Ortu
ISBN
9788889413975
DATA
2018
Secchiarapita.it Divieto d'infanzia. Psichiatria, controllo, profitto Image

DESCRIZIONE

La tendenza della cultura occidentale a medicalizzare ogni fase della vita si estende all'infanzia e all'adolescenza codificando nuove diagnosi psichiatriche, colpevolizzando espressività e comportamenti, sancendo nuovi limiti di definizione delle presunte anomalie e offrendo all'industria farmaceutica proficui sempre più copiosi. La scuola pubblica è il luogo privilegiato per avviare, attraverso strumenti approssimativi, l'iter diagnostico. L'aumento esponenziale di certificazioni, sancite per catalogare ogni difficoltà dell'età evolutiva, induce alla prevaricazione dell'approccio clinico danneggiando la relazione educativa. Quali le possibilità di opposizione alla diffusione degli screening e a obiettivi formativi che limitano la libertà professionale degli insegnanti? Quali le alternative per i genitori? Affinché la fantasia, il senso critico e la libertà di scelta continuino a caratterizzare l'infanzia, tutta la comunità adulta dovrà difendere le nuove generazioni e la propria responsabilità tornando a riflettere sull'importanza dell'ambito sociale e relazionale.

SCARICARE LEGGI ONLINE

scuola | Cantodellesirene

PSICHIATRIA, CONTROLLO, PROFITTO ... Nel 2008 la prima edizione di Divieto d'Infanzia lanciava l'allarme sulla prescrizione di psicofarmaci a bambini e adolescenti; oggi, la nuova edizione aggiornata fa i conti con un progressivo aumento del consumo degli psicofarmaci da parte di tutta la popolazione mondiale.

Salute - Casa Bettola

Psichiatria, controllo, profitto". Continua la discussione sul Libro "DIVIETO di INFANZIA" con il collettivo Antipsichiatrico Antonin Artaud e con il coautore della nuova edizione Sebastiano Ortu.